BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
BONUS 600 EURO| IMMAGINE DEL PARLAMENTO DANNEGGIATA?: Redazione - Lo scandalo “Bonus” rischia di travolgere l’immagine del Parlamento e a distanza di giorni e’ ancora piu’ scandaloso il silenzio che avvolge questa torbida vicenda. Esattamente, perché il vero scandalo stà proprio sulla tempistica che il parlamento mostra MATTEO MAURI ALL'EVENTO DEL PD ABRUZZO: Redazione- “Contro la paura, proteggiamo il futuro” è il titolo dell’incontro con il viceministro dell’Interno Matteo Mauri, organizzato dal Partito Democratico abruzzese. Hanno partecipato tra gli altri i candidati a sindaco a Chieti, Avezzano e Pettorano sul Gizio, Diego Ferrara, FINA A DI STEFANO | PARLA A SPROPOSITO: Redazione- “Fabrizio Di Stefano non vincerà le elezioni ma ha già vinto la gara per mister faccia di bronzo d’Abruzzo”: lo dichiara il segretario regionale del Pd Abruzzo Michele Fina.Fina spiega: “Il candidato della Lega ieri si è esercitato in AL FESTIVAL DELLA PIANA DEL CAVALIERE IL TAU STRING TRIO: Redazione- Sabato 15 agosto, alle ore 21 presso la Chiesa di Santa Maria Assunta di Configni (Rieti) il Tau String Trio sarà ospite per la prima volta al Festival della Piana del Cavaliere con uno straordinario concerto dal programma dedicato ABRUZZO| 9 NUOVI CASI DI CORONAVIRUS: Redazione- Nove nuovi casi di coronavirus accertati in Abruzzo nelle ultime ore. Il totale regionale sale così a quota 3.516. In aumento gli attualmente positivi, che sono 221. I guariti sono 2.823. Non si registrano decessi recenti: il bilancio delle CORONAVIRUS A CARSOLI| TUTTI NEGATIVI I 24 TAMPONI: Redazione- Sono tutti negativi i 24 tamponi fatti, dopo il caso di positività della ragazza rientrata dalla Spagna. Il risultato è stato emanato, ieri dalla Asl di Avezzano.al sindaco di Carsoli, Velia Nazzarro. Finalmente arriva un po di quiete, dopo FINA E I FONDI MASTERPLAN: Redazione- “Il Presidente Marsilio non sa che negli Stati Uniti e in molti altri luoghi l’asino è orgogliosamente il simbolo dei democratici, per l’umiltà, il coraggio e la forza che rappresenta”: lo dice il segretario del Pd Abruzzo Michele Fina ANAGNI| GIUSEPPE ZENO IN FAUST: Redazione- Il 22 agosto sul palcoscenico open air del Festival del Teatro Medievale e Rinascimentale di Anagni, ai piedi della monumentale cattedrale di Piazza Innocenzo III come ineguagliabile scenografia urbana, va in scena Giuseppe Zeno - diretto da Stefano Reali VIVALDI E RESPICHI E UN VERSO LEOPARDIANO: Redazione- Dopo il duro e lungo momento di stasi dovuto alla chiusura dei teatri per l’emergenza covid-19 finalmente anche l’Orchestra Filarmonica Vittorio Calamani riparte con una serie di concerti nell’ambito del Festival della Piana del Cavaliere.Dopo il concerto di apertura FINA E GRECO| IL RILANCIO DEL PROGETTO EUROPEO: Redazione- La scienza come chiave interpretativa come della storia europea, collante e motore del continente.  Nelle sorti della scienza si possono intravedere anche quelle del progetto europeo: il rischio del declino e il possibile riscatto. E’ stato questo l’argomento su

ROBERTA VINCI SHOW,SCONFITTA SERENA WILLIAMS:AGLI US OPEN UNA FINALE STORICA TUTTA ITALIANA

Redazione-Incredibile impresa di Roberta Vinci agli Us Open che ci regala una finale tutta italiana con Flavia Pennetta. Sconfitta in 3 set la superfavorita e numero uno al mondo Serena Williams. Non solo una finale made in Italy, ma anche un derby pugliese con una brindisina, la Pennetta, contro una tarantina, la Vinci.

Sull'Arthur Ashe Stadium di Flushing Meadows a New York l'azzurra ha superato in tre set Serena Williams, indiscussa regina del tennis mondiale, con il punteggio di 2-6, 6-4, 6-4. Sabato finale derby, dunque: nel bilancio dei precedenti Pennetta conduce per 5-4 su Vinci e ha vinto l'ultima sfida, giocata proprio a New York, nei quarti del 2013. Quelle delle ragazze pugliesi rappresentano la quarta e la quinta presenza in una finale Slam per una giocatrice italiana, dopo il successo al Roland Garros di Francesca Schiavone nel 2010 e le finali ancora della Schiavone e di Sara Errani ottenute sempre sulla terra parigina, rispettivamente, nel 2011 e nel 2012. Un torneo meraviglioso per il tennis tricolore: quel che è certo è che il trofeo di Flushing Meadows 2015 sarà azzurro. La numero uno del mondo è andata ko malgrado abbia vinto più punti dell'azzurra (93 a 85), abbia messo a segno più del doppio dei punti vincenti (50 contro 19) e servito ben 16 ace. Williams paga a caro prezzo i 40 errori gratuiti contro i 20 della Vinci.

VINCI PIANGE, "MOMENTO PIU' BELLO MIA VITA" "È il momento più bello della mia vita": sono le prime parole di una Vinci in lacrime dopo la storica vittoria su Serena Wiliams agli Us Open e la conquista della finale contro un'altra italiana, Flavia Pennetta. "Mi dispiace per Serena per lo slam per gli usa, ma oggi è il mio giorno!". "Quando sono andata a servire per il match tremavo tutta -aggiunge la numero 43 del mondo a caldo dopo l'impresa sul campo centrale di Flushing Meadows - ho cercato di spostare Serena ed è andata bene. È davvero incredibile, non posso credere di aver battuto Serena a New York". Vinci ha giocato di fronte a un pubblico tutto schierato con la sua avversaria, che vincendo a New York avrebbe conquistato il prestigioso Grande Slam, 27 anni dopo la tedesca Steffi Graf. "Scusatemi ragazzi ma sono troppo felice".

STAMPA USA, "VITTORIA VINCI SORPRESA STORICA" Tra sogno e realtà Roberta Vinci lascia gli americani a bocca aperta dopo aver superato la numero uno del mondo Serena Williams per una finale tutta italiana con la Pennetta. «Una delle più grandi sorprese della storia del tennis»: titola il New York Times che celebra la tennista tarantina che in semifinale degli Us Open ha sconfitto la strafavorita americana. Di appuntamento con la storia, ma stavolta rimandato, parla invece il Wall Street Journal, riferendosi a Serena Williams che sarebbe potuta diventare la prima giocatrice a vincere tutti e quattro i tornei del Grande Slam nello stesso anno. Più duro il titolo del Washington Post: «Roberta Vinci imbarazza Serena Williams agli Us Open» davanti al pubblico di New York. «Le speranze di Serena si infrangono su Roberta Vinci, numero 43 al mondo», afferma la Cnn, mentre il New York Post parla di «sconfitta shock» della numero uno del mondo che segna «la fine di un sogno». Usa Today, da parte sua, titola: «Incredibile! Vinci ferma il tentativo di Serena di entrare nella storia». Mentre Time sottolinea come la vittoria della Vinci era data come una possibilita' su 300 dagli scommettitori.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.