BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
AL VIA LE CANDIDATURE PER LA 2^ EDIZIONE DI - UNA VOCE PER SAN MARINO-: Redazione- Media Evolution srl è lieta di annunciare, in collaborazione con la Segreteria di Stato per il Turismo, Poste, Cooperazione ed Expo della Repubblica di San Marino, e con San Marino RTV, la Radiotelevisione della Repubblica di San Marino, l'apertura DAL 1° OTTOBRE AL VIA LA NUOVA STAGIONE DI TEATRO RAGAZZI AL TEATRO VERDE DI ROMA: Redazione- Il Teatro Verde di Roma riapre le sue porte al pubblico sabato 1° ottobre con lo spettacolo “Il Gatto con gli Stivali” di Roberto Marafante e la regia di Emanuela La Torre che inaugura la nuova stagione della Rassegna I NUOVI APPUNTAMENTI DELL'ESTATE ROMANA 2022 | DAL 28 SETTEMBRE AL 4 OTTOBRE: Redazione- In partenza una nuova settimana di interessanti appuntamenti di Roma Culture. Tutte le informazioni e gli aggiornamenti sulle iniziative offerte dalle istituzioni culturali cittadine e dalle associazioni vincitrici dell’avviso pubblico triennale Estate Romana 2020-2021-2022 e dell’avviso pubblico annuale Estate CON LA RASSEGNA -NUOVE VARIANTI- IL 2 OTTOBRE PRENDE IL VIA LA STAGIONE AUTUNNALE DEL TEATRO VILLA PAMPHILJ DI: Redazione- Dalla Commedia dell'Arte alla formazione per gli studenti, dalla scuola di teatro per ragazzi al laboratorio sul Clown Teatrale, dalla musica alla prosa, questi tutti gli appuntamenti della nuova stagione del Teatro Villa Pamphilj di Roma, spazio appartenente alla ZAR | VENERE: Redazione- Dal 30 settembre 2022 sarà disponibile in rotazione radiofonica e su tutte le piattaforme di streaming “Venere” (LaPOP), il nuovo singolo di ZAR, che anticipa il suo primo album.“Venere” è un brano che si presenta come una ballad orchestrale, AL VIA LA 13ᵃ EDIZIONE DEL FESTIVAL DELLA LETTERATURA DI VIAGGIO: Redazione- Torna a Roma dal 29 settembre al 2 ottobre il Festival della Letteratura di Viaggio, come sempre dedicato al racconto del mondo, vicino e lontano, attraverso diverse forme di narrazione di luoghi e culture: dalla geografia all’antropologia, dalla filosofia A VILLA CA' ZENOBIO CELEBRAZIONE DELLA XXI EDIZIONE DELLA GIORNTA EUROPEA DELLE FONDAZIONI: Redazione- Anche quest’anno la Fondazione Cassamarca aderisce alla “Giornata Europea delle Fondazioni”, che viene a coincidere on la 21^ edizione di “Invito a Palazzo”. Per celebrare le due ricorrenze sono state organizzate una serie di iniziative, che saranno ospitate a Villa CONCLUSI CON SUCCESSO A MENTONE, IN FRANCIA, GLI EVENTI DI ALTER ITALIA: Italia Eterna, 16-17-18 Settembre, tre giorni di riflessione sull’italianità nel mondo Redazione- Si è conclusa con grande successo a Mentone, splendida città francese sulla Costa Azzurra, la manifestazione “Italia Eterna”, promossa e organizzata da Alter Italia dell’imprenditore Mauro Marabini, che da STEFANIA DI PADOVA ELETTA, FINA | GRANDE SODDISFAZIONE: Redazione- “La notizia ufficiale che apprendiamo dal Ministero dell’Interno è quella dell’elezione di Stefania Di Padova alla Camera dei Deputati. La nostra soddisfazione è grande, per tutto quello che questa elezione significa. Ci abbiamo creduto e investito le energie di DONNA DI MARANO EQUO PARTORISCE DUE GEMELLI IN AMBULANZA SULL’A24: Redazione- Nella notte di domenica 25 settembre, lungo la corsia di emergenza dell’autostrada in un’ambulanza, nascono due gemelli: sono settimini, un maschio e una femmina, e sono in buone condizioni. Ora sono sani e salvi al reparto di Neonatologia del

CORONAVIRUS, EMERGENZA EPIDEMIA IN AFRICA: 12 PAESI COINVOLTI. INTANTO IL PD E IL M5S CONTINUANO AD APRIRE I PORTI

Coronavirus in Africa Coronavirus in Africa

Redazione- L’Africa trema. L’aumento dei casi di contagio da nuovo coronavirus nell’ultima settimana in Africa, soprattutto nell’area sub-sahariana, solleva preoccupazioni. Finora 135 casi di contagio sono stati confermati in 12 Paesi africani, di cui otto nella regione sub-sahariana. Come riporta l’Agenzia Nova, secondo le stime aggiornate dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) e della piattaforma online di monitoraggio Covid19-Africa, il numero più alto di casi è stato registrato in Egitto (60), seguito da Algeria (20), Sudafrica (17), Tunisia (sette), Marocco (sei), Senegal (cinque), CamerunBurkina FasoNigeria (due ciascuno), TogoRepubblica democratica del Congo e Costa d’Avorio (uno ciascuno), per un totale di 135 casi positivi, tre decessi (in Egitto, Marocco e Algeria) e 45 guariti.

Africa, primo contagio a trasmissione locale

 

Si tratta per la grande maggioranza di episodi legati a casi di contagio con italiani o persone che sono di recente rientrate da paesi con focolai (Cina, Corea del Sud, Italia del nord, Francia o Iran). Ma è notizia di oggi che le autorità del Sudafrica – il paese più colpito – hanno confermato il primo caso di trasmissione locale di coronavirus. Un uomo di 32 anni contagiato dopo essere entrato in contatto con un uomo d’affari cinese.

Come reagisce l’Africa al virus

Finora le autorità dei paesi africani colpiti hanno adottato diverse misure nel tentativo di contenere la diffusione dei contagi. Sebbene non abbia finora raggiunto livelli tali da decretare lo stato di emergenza, ha fatto registrare una curva di incremento importante. Dopo aver isolato un totale di circa 150 persone considerate a rischio per possibile contatto con i due casi confermati, la Nigeria ha sospeso per due settimane le attività del parlamento. E ha istituito un comitato ad hoc per coordinare la risposta all’epidemia. Il presidente Muhammadu Buhari, da parte sua, ha esortato i nigeriani a “non farsi prendere dal panico”, sostenendo che “un allarme eccessivo causerebbe più danni che benefici”. Buhari ha quindi invitato i cittadini nigeriani a fidarsi solo delle informazioni fornite dal governo e dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) e a seguire i loro consigli per impedire la trasmissione del virus.

Sudafrica, rimpatrio dei cittadini a Wuhan

Il Sudafrica, il paese più colpito dell’Africa sub-sahariana, ha risposto con urgenza alla richiesta di rimpatrio dei concittadini residenti a Wuhan, la città cinese dove si è sviluppato il primo focolaio di coronavirus. Il presidente Cyril Ramaphosa ha presenziato martedì scorso all’aeroporto di Pretoria alla partenza del volo per Wuhan che rimpatrierà 122 persone. Parte di un gruppo originario di 180 sudafricani che hanno espresso la volontà di rientrare. Il rientro dell’aereo, la cui missione costerà circa 1,6 milioni di dollari al governo di Pretoria, è previsto per oggi.

Sospesi i voli dalle destinazioni a rischio

In generale, i singoli paesi africani hanno provveduto alla sospensione di quasi tutti i voli diretti e provenienti dalle destinazioni a rischio. Lo scorso 28 febbraio l’Alta corte di Nairobi, in Kenya, ha ordinato la sospensione di tutti i voli da e per la Cina. Mentre a marzo tale misura è stata applicata a tutti i voli della compagnia Kenya Airways provenienti da destinazioni del nord Italia. In particolare Verona e Milano. La stessa compagnia ieri ha disposto la cancellazione dei voli da e per Roma e Ginevra.

Africa, forti perdite economiche

Aggiungendo così un altro tassello alla lunga lista di compagnie aeree africane che nelle ultime due settimane hanno sospeso i voli da e per la Cina con perdite per mancati introiti stimate dal vicepresidente dell’Associazione internazionale del trasporto aereo (Iata) Raphael Kuuchi in 400 milioni di dollari. Un duro colpo per le compagnie aeree africane, che già lo scorso anno hanno registrato perdite per 100 milioni di dollari. E ne rischiano altre a causa dell’emergenza sanitaria.

Kenya, un centro di quarantena a Nairobi

Il Kenya ha inoltre aperto un centro di quarantena nella capitale Nairobi per sospetti casi di coronavirus. La struttura, secondo quanto riferiscono i media locali, è stata aperta all’interno dell’ospedale distrettuale di Mbagathi. Dispone di 120 posti letto nei reparti di isolamento e di un’unità di terapia intensiva. Ed è completamente separata dal resto dell’ospedale per garantire un contatto limitato con i casi sospetti. I funzionari sanitari stanno inoltre distribuendo mascherine, letti e termometri come parte delle misure per prevenire la diffusione del virus nel paese.

Il Congo poco strutturato

Meno strutturata appare la risposta all’emergenza nella Repubblica del Congo, la cui capitale Brazzaville dista pochi chilometri da Kinshasa. Terza città più popolosa del continente dove è stato di recente registrato un caso. Qui la prevenzione è affidata ad un team di circa 50 persone formate dall’Oms. Il team ogni due giorni verifica lo stato di salute delle persone confinate nelle loro case durante i 14 giorni di possibile incubazione del coronavirus. Per compensare la mancanza di infrastrutture, l’ambasciata cinese ha proposto la fornitura di posti adeguati a Pointe-Noire e Brazzaville per le quarantene dei suoi cittadini.

Mentre le autorità hanno messo in atto misure di contenimento per i viaggiatori provenienti dalla Cina e da tutte le destinazioni a rischio.

 

Fonte:rassegneitalia.info

Ultima modifica ilSabato, 28 Marzo 2020 19:21

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.