BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
TERRITORI MONATANI, LUCENTINI LEGA| MAGGIORE ATTENZIONE PER ECONOMIA TURISTICA: Redazione- “Abbiamo presentato un emendamento al Milleproroghe affinché venga rinviata di un anno la vita tecnica degli impianti di risalita, rimasti inutilizzati dopo la crisi sismica e la pandemia da Covid-19 nelle regioni Marche e Abruzzo. Per garantire la massima POSTE ITALIANE: GRAZIE AI SERVIZI DIGITALI PAGAMENTO DEL BOLLO AUTO FACILE E VELOCE: Redazione- Anche per i cittadini della provincia dell’Aquila rinnovare il bollo auto con Poste Italiane è semplice, veloce e sicuro attraverso il sito e le app aziendali. Il servizio è disponibile per tutti gli utenti registrati su www.poste.it oltre che BOLLETTE| LEGA, RISCHIO CHIUSUIRA AZIENDE ABRUZZESI PER RINCARO: Redazione- Il caro bollette rischia di mettere al tappeto tante imprese di settori fondamentali per l’Abruzzo come l’edile ed il manifatturiero. Un esempio su tutti in provincia di Teramo dove un’azienda del settore metallurgico ha visto corrispondere ad un consumo IL FESTIVAL DELLA PIANA DEL CAVALIERE SELEZIONATO PER IL CONCORSO ART BONUS 2021: Redazione- Il Festival della Piana del Cavaliere 2021, svolto lo scorso settembre ad Orvieto, è uno dei progetti selezionati per il concorso Art Bonus 2021 – VI edizione.L’iniziativa è nata con l’obiettivo di promuovere una sempre più diffusa conoscenza della ENERGIA, COSTI CHOC PER LE AZIENDE IN ABRUZZO E MOLISE. SALVINI: -EMERGENZA NAZIONALE, A RISCHIO MIGLIAIA DI POSTI DI LAVORO-: Redazione- Il consumo di elettricità raddoppia, la bolletta quadruplica: è quanto succede a un’azienda di Corropoli, in provincia di Teramo, che realizza prodotti per il settore edile e industriale. Il salasso energetico rischia di essere un colpo mortale per molte -CATERINETTA E LA STECCA DI CIOCCOLATA-, TRA IL COVID E LA GUERRA: Redazione- Quelle sirene che rimbombano nelle orecchie della protagonista e riportano alla memoria i momenti terribili della Guerra. Le ambulanze che percorrono le strade deserte con a bordo i malati di Covid, il virus che, ora, attanaglia il mondo intero, FERROVIA,PD ABRUZZO| BENE INCONTRO CON RIFI, MA OCCORRE CONIUGARE CONSENSO POPOLAZIONE CON RAPIDITA' INTERVENTO: Redazione- "Accogliamo positivamente la notizia che sia stato ottenuto dalla Regione un incontro con Rfi e con i Comuni interessati dal raddoppio ferroviario della Pescara -  Roma, come richiesto anche dal nostro gruppo in Consiglio regionale. A fronte di un MATTIA VLAD MORLEO FIRMA LE MUSICHE DI DRAWING THE HOLOCAUST PER LA GIORNATA DELLA MEMORIA IN PRIMA SERATA SU RAI: Colonna sonora dell’omonimo documentario del regista Massimo Vincenzi in onda in prima serata il 27 gennaio su Rai Storia in occasione della Giornata della Memoria Redazione- Arriverà su tutte le piattaforme digitali il 28 gennaio 2022 Drawing The Holocaust – Original ALICE! IN WONDERLAND CON 30.000 BIGLIETTI VENDUTI PROROGATO FINO AL 20 MARZO: Redazione- Alice! in Wonderland con i suoi 30.000 biglietti venduti proroga le sue repliche a Milano fino al 20 marzo 2022.Lo show di nouveau cirque al Magic Mirrors Theater alla Fabbrica del Vapore, prodotto da Razmataz Live in co-produzione con CARSOLI - SONO 251 GLI ATTUALI POSITIVI NEL TERRITORIO: Redazione- Sono 251 gli attuali positivi . di cui 4 in ospedale, nel territorio Carseolano. Intanto l'amministrazione Comunale ha comunicato per domenica 23 Gennaio, una nuova giornata di screening con tamponi antigenici gratuiti per tutti i ragazzi che frequentano le scuole

BAMBINA MALATA DI LEUCEMIA CURATA CON TERAPIA GENICA SPERIMENTALE

Redazione-È una bambina di appena un anno, malata di una forma molto aggressiva di leucemia, la prima persona al mondo ad aver ricevuto una terapia sperimentale a base di cellule geneticamente modificate che le ha permesso di far retrocedere il cancro. Ad annunciarlo sono i medici del Great Ormond Street Hospital di Londra che hanno avuto in cura la piccola e che descriveranno il caso al prossimo meeting della Società americana di ematologia (Ash), in programma dal 5 all’8 dicembre a Orlando, in Florida. A Layla Richards era stata diagnosticata una forma di leucemia incurabile quando aveva solo 3 mesi: la chemioterapia e un trapianto di midollo osseo non erano riusciti a guarirla. Il personale medico ha quindi avuto il permesso di provare una terapia d’avanguardia a base di cellule immunitarie modificate geneticamente, che era stata sperimentata solo nei topi.

 

Cellule geneticamente modificate

La metodica dell’etiding genetico, che utilizza “forbici molecolari” per modificare il Dna, è stata usata sulle cellule di un donatore sano per produrre linfociti T geneticamente modificati con il compito di uccidere solo ed esclusivamente le cellule leucemiche ed essere invisibili alle terapie, nonché alle difese immunitarie della piccola. Le cellule disegnate su misura sono state iniettate a Layla, poi sottoposta a un secondo trapianto di midollo per permettere al suo organismo di riformare un sistema immunitario. A distanza di due mesi e al di là di ogni previsione, non solo Layla è viva, ma non ha alcuna traccia di leucemia nel suo corpo. «L’unico modo per scoprire se il cancro è stato realmente sconfitto è aspettare uno o due anni. Ma anche aver ottenuto questo risultato è un grandissimo passo», è il commento di Paul Veys, direttore del centro per il trapianto del midollo del Great Ormond Street.

 

 

 

 

Leucemia linfoblastica acuta

Quando Layla è nata, nel giugno 2014, sembrava tutto a posto. La piccola stava bene, ma 14 settimane dopo è cominciato l’incubo, raccontano i genitori alla stampa britannica: la mamma ha notato che il suo cuore batteva più forte, Layla piangeva sempre, si nutriva a fatica. Pochi giorni dopo, l’esito di un esame del sangue ha dato un nome al nemico da combattere: leucemia linfoblastica acuta, tumore del sangue che nella forma pediatrica, grazie ai progressi della medicina, è diventato guaribile almeno nell’85% dei casi. Ma Layla non era fra questi. La situazione è precipitata, fino a quando i medici non hanno avuto più opzioni da proporre ai genitori, se non le cure palliative per accompagnare la bimba alla morte. A questo punto i genitori hanno deciso di dire sì a “qualcosa di nuovo”. «Era così debole e sofferente. Dovevamo agire. Certo era spaventoso pensare che il trattamento non fosse mai stato utilizzato sull’uomo - ricorda il papà -, ma ho deciso di assumermi il rischio».

 

 

Terapia mai testata sull’uomo

C’è stata poi una serie di fortunate coincidenze: il Great Ormond Street Hospital stava già producendo le cellule modificate necessarie in vista di un trial clinico. «Le avevamo nei nostri freezer», spiega Waseem Qasim, uno dei medici che ha trattato Layla. Dopo aver ricevuto tutte le autorizzazioni necessarie per una terapia mai testata sull’uomo, è cominciato il trattamento. Poche settimane dopo la mamma di Layla ha ricevuto una telefonata dal marito. «Mi ha detto: ha funzionato. E ho pianto lacrime di gioia» racconta. I medici, pur usando parole entusiaste per descrivere il caso, sono cauti. Veys precisa: «Siamo in uno stato meraviglioso rispetto a come eravamo 5 mesi fa, e anche solo questo è un grande passo, ma non significa ancora cura. Dobbiamo aspettare 1-2 anni».

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.