BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
SQUILIBRI | DOMANI 23 GIUGNO ULTIMA SERATA: Viaggi, miti, amori, talenti e tanto altro ancora sul palco del Festival Redazione-  Un intenso appuntamento con Stefania Andreoli, un viaggio interiore al tramonto con Ludovico Tersigni, un pubblico attento di fronte al racconto di un'amicizia ideale tra Anna Cherubini e GLI ASSALTI FRONTALI SABATO 22 GIUGNO A ORTONA (CHIETI) PER LA FESTA DI RADIO CITTA’ PESCARA: Redazione-  Sabato 22 giugno, dalle ore 15 alle ore 3, a Villa Ada, in contrada San Giuliano 7 a Ortona (Chieti), si svolgerà l'Early Summer Fest 2024 a sostegno di Radio Città Pescara. Una maratona che prevede 12 ore di L’ABRUZZO A LORICA, DAL 24 AL 28 GIUGNO PER RADUNO INTERAPPENINICO | AL VIA IL PRIMO DEI TRE RADUNI TECNICI: Redazione-  L’Abruzzo, risponde affermativamente alla chiamata per il primo Raduno Tecnico degli atleti FISI dello Sci Nordico Appenninico e lo fa attraverso l’apprezzata e giovane figura dell’atleta Alessia Basile e quella dell’allenatrice e preparatrice Elena Como. A ideare e proporre I NUOVI APPUNTAMENTI DELL’ESTATE ROMANA DAL 22 AL 25 GIUGNO 2024: Redazione-  In partenza un weekend all’insegna della cultura, dell’arte e dello svago con l’Estate Romana 2024, il calendario di iniziative promosse dall’Assessorato alla Cultura di Roma Capitale che, fino al 15 ottobre, animeranno tutta la città con proiezioni cinematografiche, spettacoli DIREZIONE IMPRESA MAGAZINE, LA PROMOZIONE DELLE IMPRESE MERIDIONALI E LA SCOPERTA DELLE OPPORTUNITÀ ECONOMICHE DI MONTRÉAL: Redazione-  La scorsa settimana è stata particolarmente importante per la promozione delle imprese e delle eccellenze italiane in Canada. Il giornalista Domenico Letizia, direttore della rivista trimestrale Direzione Impresa Magazine, ha svolto una missione a Montréal per incontrare la comunità LUCA MILANO (RAI KIDS) A PREMI MOIGE: - SCOPO DEL SERVIZIO PUBBLICO E’ QUELLO DI DIVERTIRE ED EDUCARE -: Redazione-  “Come servizio pubblico il nostro scopo è quello di divertire ed educare, ma anche formare, perché la tolleranza, l’inclusione, la parità di genere e la democrazia si imparano sin da piccoli”. Lo ha affermato il direttore di Rai Kids, DALLA MUSICA CLASSICA ALLE SONORITÀ ETNICHE AL VIA A ROMA - MELODIE IN VILLA -: Redazione-  Dalle musiche del Settecento, alle arie d’opera ottocentesche con uno sguardo alle melodie degli albori del Novecento, passando per il cantautorato italiano fino alle sonorità della musica etnica. In occasione della Festa della Musica 2024, prende il via Melodie ALL’AQUILA CONVEGNO SULLA L. 194/78. UIL ABRUZZO: - PIENA ATTUAZIONE DELLA LEGGE E MAGGIORI TUTELE PER LE DONNE -: Redazione-  Si è tenuto questa mattina al Palazzetto dei Nobili dell’Aquila l’incontro organizzato dal Coordinamento Pari opportunità Uil Abruzzo sulla Legge 194/78. Al dibattito su un argomento di grandissima attualità come quello dell’aborto volontario sono intervenuti: Ivana Veronese, segretaria nazionale Uil; Michele Lombardo, segretario generale Uil Abruzzo, Gianna Tollis, VENERDÌ 5 LUGLIO - L'ESTETICA DELLA DEFORMAZIONE. PROTAGONISTI DELL'ESPRESSIONISMO ITALIANO - E - A JOUR - |: Redazione-  Una delle stagioni più originali della cultura artistica italiana della prima metà del XX secolo è rappresentata dall’espressionismo italiano degli anni Venti-Quaranta che, pur sviluppato in gruppi e sodalizi più o meno definiti e longevi, ha apportato alla ricerca PASSEGGIATE PER GLI ABRUZZI DI FERDINAND GREGOROVIUS | PRESENTAZIONE MERCOLEDÌ 26 GIUGNO, ALLE 17.30, A ROMA: Redazione-  Mercoledì 26 giugno, alle 17:30, verrà presentato a Roma, presso il Senato della Repubblica – Sala Caduti di Nassirya (Palazzo Madama, 11) Passeggiate per gli Abruzzi nella settimana di Pentecoste del 1871 di Ferdinand Gregorovius (1821-1891), volume curato e

RENZI ALL'ASSEMBLEA NAZIONALE DEL PD: "ABBIAMO STRAPERSO". IL M5S: "SIETE UN'AZIENDA PRIVATA"

Matteo Renzi all'Assemblea Nazionale del PD Matteo Renzi all'Assemblea Nazionale del PD

Redazione-"Non abbiamo perso. Abbiamo straperso". Sono le prime parole che Matteo Renzi pronuncia dall’Ergife di Roma davanti all’assemblea del Pd, la prima convocata dopo le sue dimissioni da premier. "Ho perso" dice, ed è da questo assunto che il segretario vuole “ripartire”, come dimostra la grande scritta tricolore che compare alle sue spalle. "Per un attimo ho pensato di mollare" ammette, ma "ci si può dimettere da premier, non da cittadino". Ripartire, quindi, dal Pd, che "non è un club di correnti" e per il quale il Congresso "avverrà nei tempi previsti e senza rese dei conti" e dalla legge elettorale per le prossime elezioni.

Ripartire dal "Mattarellum" - Renzi fa infatti la sua proposta: "La riforma della legge a firma Mattarella è fatta di un solo articolo: se le altre forze politiche vogliono dire di sì lo devono dire". E precisa: "Lo chiedo formalmente a Forza Italia e ai nostri alleati centristi, alla Lega Nord, alla Sinistra che si sta riorganizzando e lo chiedo al Movimento Cinque Stelle, che è passato dal dire che l'Italicum è fascista al proporre di andare a votare con l'Italiacum. O è confessione o è confusione", aggiunge. 

 

 

"Le riforme non puzzano" -  Rivendica poi le riforme portate a termine dal governo, che "non puzzano (con riferimento a delle dichiarazioni di D'Alema, ndr), resteranno e segnano la grandezza del partito democratico e di tutti noi". Una su tutte, quella sulle unioni civili, perché "se due ragazzi si amano e, indipendentemente dall'orientamento sessuale, ora possono vivere insieme è grazie a una riforma del Pd".

 

 

 

Analisi della sconfitta -  Procede poi con una "dura e spietata", così la definisce, analisi su quanto accaduto con il referendum costituzionale. E individua le principali categorie che hanno segnato la sconfitta del 4 dicembre.

 

 

 

I 40enni - "Siamo stati sconfitti in casa, tra i 40enni. Abbiamo perso l'andata in casa e i gol presi in casa valgono  doppio. Non siamo riusciti a prendere questa generazione come avremmo  voluto sul referendum" dice Renzi. 

 

 

 

Il Sud - "Abbiamo perso al Sud" ammette. "Aver messo tutte quelle risorse senza essere riusciti a coinvolgere nel modo giusto le persone è stato un errore. Il Cipe ci fa ricostruire una strada, il Ponte una speranza".

 

 

 

Periferie - "Abbiamo perso nelle periferie - continua il segretario - E nelle periferie c'è anche il ceto medio. Non si tratta di ricchi o poveri. E' una parte del paese più a rischio di populismo. Non è un problema di casta ma l'assenza di un senso di comunità, che si sfalda e ha creato disaffezione e distanza rispetto alla politica tradizionale”.

 

 

 

Il web - E infine il web. "Abbiamo perso anche sul web -  aggiunge -  abbiamo lasciato il web a chi diffonde falsità" afferma lanciando la stoccata al M5S. Al quale dice: "Agli amici del Movimento proporremo questo patto: smettete di dire bufale sul Web e noi non diremo la verità su di voi, e cioè che siete una azienda privata che firma contratti con gli amministratori".

"Il punto vero – dice ancora Renzi  – è che la nostra efficienza è stata minore della nostra empatia. Abbiamo fatto bene le slide, ma non abbiamo ascoltato il dolore di chi non ce la faceva”.

 

Minoranza Pd, Speranza candidato -  Il segretario del partito si toglie anche qualche sassolino: "Sentir dire che con me si rischia la deriva autoritaria mi ha fatto male. Pensare che anche nel mio partito festeggiavano le mie dimissioni ha ferito il senso di comunità di questo partito". La sinistra dem intanto ha affilato le armi. Roberto Speranza ha deciso di scendere in campo e di candidarsi alla segreteria in una sfida che lui stesso preannuncia sarà come “Davide contro Golia”.

Assemblea Nazionale

 

 
Ultima modifica ilMercoledì, 21 Dicembre 2016 10:43

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.