BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
SERATA INDIMENTICABILE A GIULIANOVA PER IL TRIBUTO AD IVAN GRAZIANI: Redazione-  Serata indimenticabile a Giulianova il giovedì 11 Luglio 2024 per il tributo a Ivan Graziani organizzato da Luca Delli Compagni, titolare del Villaggio turistico "Don Antonio Glamping Village", con la fotografia di Angelo Di Carlo in collaborazione con Marco TERRAZZA DEL KURSAAL, PRESENTAZIONE DEL LIBRO DI ORNELLA ALBANESE - LA REGINA SENZA TRONO'-: Redazione-  Il 11 luglio si è tenuta la presentazione dell'ultimo libro di Ornella Albanese intitolato "La regina senza trono. Amalasunta, figlia indomita di Teoderico il Grande". L'evento si è svolto sulla terrazza del Kursaal alle 21:15. Durante la presentazione, l'assessore G SPORT VILLAGE, TORNANO GLI OPEN DAY: Il 15 luglio dalle 18,30 la scuola calcio femminile di Montesilvano a disposizione di ragazze e bambine che vogliono provare a giocare a calcio Redazione-  Non si spengono ancora gli echi della stagione 2023/2024, che la G Sport Village torna già 1° EVENTO PALIO SAN LORENZO 2024: A Subiaco fervono i preparativi per il Palio di San Lorenzo: Redazione-  Subiaco si prepara a vivere la magia del Palio di San Lorenzo, una competizione capace di coinvolgere l’intera comunità nel giorno del compleanno della Città. Il primo appuntamento è per POSTE ITALIANE: EMISSIONE FRANCOBOLLO SQUADRA VINCITRICE SERIE A: Redazione-  Poste Italiane comunica che oggi 12 luglio 2024 viene emesso dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy un francobollo ordinario appartenente alla serie tematica “lo Sport” dedicato alla Squadra vincitrice del Campionato di calcio di serie A, DOMANI FRA GLI ULIVI DELLE TERRE DI AROTRON A PIANELLA: "Olea et labora" diventa spettacolo, domani fra gli ulivi delle terre di Arotron a Pianella Redazione-  Si entra nel vivo del programma dell'Estate dell'Aratro che prosegue nelle Terre di Arotron a Pianella (PE), in simbiosi con la natura e con UN MARE DI DIFFERENZA: DOMENICA 14 LUGLIO DALLE ORE 10.00 ALLE ORE 12.00 VELISTI E MOTORISTI SCENDERANNO IN ACQUA PER UN FUTURO PIÙ PULITO Redazione-  “Un mare di differenza” l’iniziativa organizzata dal Club Velico Salernitano in collaborazione con Legambiente Campania, si terrà domenica 14 luglio dalle DANCING MOVIE STARS. DAL 20 AL 25 LUGLIO 2024, A ROMA E TERAMO, IL CINEMA INCONTRA LA DANZA. DA MARTA: Redazione-  La Fondazione Roma Tre Teatro Palladium continua la sua esplorazione delle arti con un'attenzione sempre crescente all’interdisciplinarità e alla sperimentazione rafforzando il senso di comunità sul territorio in cui opera. In collaborazione con l'Accademia Nazionale di Danza, il Dipartimento MIRIAM TIRINZONI INCANTA COMACCHIO: Redazione-  Il 6 luglio scorso, Comacchio ha ospitato un evento memorabile che ha unito moda, storia e bellezza. Sotto la Direzione Artistica di Rocco Cagnè e l'organizzazione di CNA Ferrara, la stilista Miriam Tirinzoni ha presentato la sua straordinaria capsule - E IN UN SOFFIO È L’ALBA - | TRA LE PAGINE DI UN ROMANZO SCORRE L’ESISTENZA: Redazione-  Un’analisi attenta e accurata di quanto anche un più piccolo dettaglio possa modificare le nostre certezze e quanto entri in gioco la volontà per decidere quale spazio dare, nella propria vita, ai sentimenti. E’, in sintesi, la nuova opera

MIGRANTI, VOLGARE STRUMENTALIZZAZIONE DEL PRESEPE A SENIGALLIA: GESU', GIUSEPPE E MARIA SONO NERI

Il presepe di Senigallia Il presepe di Senigallia

Redazione-In questi giorni pre-natalizi, tristi esempi di presepi blasfemi, presepi taroccati e presepi strumentalizzati per la folle propaganda pro-invasione di clandestini islamici in Italia e in Europa. A Senigallia il presepe “multicolore” in piazza ha scatenato furiose polemiche contro l’amministrazione comunale, infatti, Gesù Bambino, Giuseppe e Maria sono neri. L’ennesima becera.Il comunicato stampa del Comune precisa che “I personaggi, realizzati in terra refrattaria bianca e cotta con il gran fuoco, hanno il volto nero come i tanti uomini, donne e bambini che sono entrati a far parte della comunità. L’artista ha così inteso ricordare che tutti gli esseri umani sono uguali davanti a Dio”.

Ai tempi miei si cantava: “Di che colore è la pelle di Dio…”, per indicare che tutti gli uomini e donne sono creati a “immagine e somiglianza di Dio”senza distinzione di razza, sesso, cultura, religione, casta, classe sociale, età, perché Dio è Padre di tutti, per cui Gesù invita: “Quando pregate dite: Padre nostro”, e “Uno solo è il vostro Maestro e voi siete tutti fratelli”, introducendo nel mondo la più grande rivoluzione della storia: “Il cristianesimo è stata la più grande rivoluzione che la storia abbia mai compiuta”…(Benedetto Croce).

Perciò manda gli Apostoli nel mondo con questa missione universale che abbraccia tutti e nessuno esclude: “Strada facendo, predicate, dicendo che il regno dei cieli è vicino. Guarite gli infermi, risuscitate i morti, purificate i lebbrosi, scacciate i demoni”: anche quelli dei satanisti che abbiamo visto in una recente trasmissione televisiva! E se vogliamo capire l’attualizzazione della missione di Gesù in Papa Francesco, oggi, sulla pace, sull’amore, sulla fraternità universale, sul perdono, sulla misericordia, sulla carità, sui poveri (“carne sofferente di Cristo”), sugli schiavi oggi, sulle diseguaglianze, sui corrotti/corruttori, sul “dio tasca”, sull’idolatria del profitto sulle armi, sulla guerra (“viviamo una terza guerra mondiale diffusa”), allora non possiamo non ricordare i suoi viaggi, tra i quali quelli ultimi in Bangladesh e in Mianmar dove le popolazioni sono in grandissima maggioranza musulmane o buddiste; come l’accoglienza alle famiglie musulmane (perché quelle cristiane non avevano regolari permessi) dall’isola di Lesbo a Roma; come la “cotoletta” divisa a metà con un musulmano a Milano; come la dichiarazione recentissima, nel viaggio di ritorno dal  Mianmar, di fronte alla domanda del giornalista: Phil Pullella: “Posso chiedere – Lei ha detto che non può dire cosa ha detto durante gli incontri privati – però posso chiedere almeno se durante quell’incontro ha usato la parola “rohingya”, con il generale?” e Papa Francesco risponde: “Io ho usato le parole per arrivare al messaggio e quando ho visto che il messaggio era accettato, ho osato dire tutto quello che volevo dire. Intelligenti pauca”.

E agli egiziani ha videomessaggiato: “Il nostro mondo, dilaniato dalla violenza cieca – che ha colpito anche il cuore della vostra cara terra – ha bisogno di pace, di amore e di misericordia; ha bisogno di operatori di pace e di persone libere e liberatrici, di persone coraggiose che sanno imparare dal passato per costruire il futuro senza chiudersi nei pregiudizi; ha bisogno di costruttori di ponti di pace, di dialogo, di fratellanza, di giustizia e di umanità. Cari fratelli egiziani, giovani e anziani, donne e uomini, musulmani e cristiani, ricchi e poveri…, vi abbraccio cordialmente e chiedo a Dio Onnipotente di benedirvi e di proteggere il vostro Paese da ogni male.  Per favore pregate per me! Shukran wa Tahiaì Misr! / Grazie e viva l’Egitto!”.

 Ecco, allora, che il volto di Cristo è riflesso, oggi, in ciascuno dei sette miliardi e mezzo di persone che ci sono nel mondo, con tutti i colori possibili e immaginabili, in quelle passate e in quelle future…, perché Cristo ama tutti, salva tutti, perdona tutti, aiuta tutti, fa risorgere tutti, caccia i demoni da tutti (purché si creda e ci si inginocchi!), è onnipresente in tutti, pur nella diversità del colore della pelle! E’ proprio il caso di cantare solo per Gesù il ritornello di tanti anni fa: “Come Te non c’è nessuno”; o – come cantiamo oggi: 

“Tutto ruota intorno a TE, Alleluia”.

Fonte:riscattonazionale.net

Ultima modifica ilGiovedì, 21 Dicembre 2017 21:14

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.