BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
CALABRIA - DAD PER LA SCUOLA DELL'INFANZIA, ASSURDITA' O NORMALITA': Da due anni, che il covid ci funesta, tra positivi e assurde avversità di gestione. La scuola, è quella che ha avuto piu' varianti, ma non del virus, ma di gestione, dai banchi a rotella, sfrattati dopo un mese, fino MESSINA - IL SINDACO CONTRO IL GREEN PASS: "Lo Stato ci ha posto sotto sequestro violando il  principio di continuità territoriale! Sì al Super Green Pass per prendere i traghetti ma con gradualità. Io da Villa San Giovanni vado in tutta Europa senza Super Green pass. Dalla Sicilia rimango CONTINUANO GLI AUMENTI, ZUCCHERO E CAFFE', AL BAR CAFFE' AD UN EURO E MEZZO: E' un contnuo di rincari, dall'energia elettrica all'alimentare, senza che il gverno freni questa ecalation asurda. Le quotazioni del caffè arabica sono aumentate dell’80% mentre quelle del robusta sono salite del 70% lo scorso anno ma a crescere sono i prezzi CAMPO FELICE - 2' TROFEO APPENNINO CUP: In questo weekend di metà gennaio si sta tenendo la seconda edizione dell’Appennino Cup di sci alpini, che vedrà oltre 300 ragazzi competere nelle specialità di slalom e gigante.Questa iniziativa è stata organizzata e voluta dagli sci club Livata e Orsello-Magnola CARSOLI - SONO 219 GLI ATTUALI POSITIVI, DI CUI SEI IN OSPEDALE: Ancora in aumento i èpstovo al covid nel territorio Carseolano, infatti sono 219 i positivi, di cui 6 in ospedale. Si parla di circa 200 persone in quarantena, e tra positivi e quarantena, il paese si svuota, con molte attività ROCCA DI BOTTE - ATTUALMENTE SONO 23 I POSITIVI NEL TERRITORIO: Nel territorio comunale di Rocca di Botte risultano 23 persone positive al Covid-19, di cui 14 residenti e 9 domiciliati. Alle persone, già in isolamento da tempo, l'amministrazione comunale una pronta guarigione e raccomandiamo a tutta la popolazione, massima attenzione e RINVIO SPETTACOLI PRESSO IL CASTELLO ORSINI COLONNA DI AVEZZANO E IL TEATRO COMUNALE DI CIVITELLA ROVETO: Redazione- A causa dell’aumento dei contagi da Covid 19 e per permettere a tutto il pubblico di poter vivere con maggiore serenità le diverse programmazioni teatrali previste, la direzione artista del Teatro OFF di Avezzano ha deciso di rinviare la CARSOLI - LUNEDÌ 17 GENNAIO SI TORNA A SCUOLA IN PRESENZA: Redazione- Oggi scadeva l'ordinanza del Sindaco Nazzarro, che le lezioni, dopo la pausa natalizia, sarebbero state in DAD.Da lunedì 17, il dirigente scolastico ha disposto le elezioni in presenza. ABRUZZO - LA REGIONE RESTA IN ZONA GIALLA: Redazione- L’Abruzzo resta in zona gialla, anche se sinceramente sarebbe difficile capire la differenza con quella arancione anche per chi ha scritto i decreti legge. Anche per questo tutte le Regioni stanno chiedendo al Governo di modificare questa classificazione. Chiediamo EFFETTO DRAGHI - A FEBBRAIO ARRIVANO LE " BOLLETTE RAPINA ": Una stangata, per alcuni definitiva, quella delle prossime bollette di luce e gas, che dal primo Gennaio sono aumentate per alcuni casi, addirittura il 58 %. Si parla addirittura di un esborso, per le famiglie, di circa 1300 euro annui.

CNA AVEZZANO, IL DIRETTORE PASQUALE CAVASINNI: -LAVORIAMO PER RECUPERARE LA FUNZIONE PER CUI E' NATO IL PROGETTO DEL CENTRO SMISTAMENTO MERCI DELLA MARSICA-

Cna Avezzano,Sede Cna Avezzano,Sede

Redazione-Apprendiamo dalla stampa che l’Amministrazione comunale di Avezzano sarebbeorientata ad esprimere parere favorevole per affidare/concedere la gestionee/o l’utilizzo del centro smistamento merci alla Protezione civile oall’esercito. Fermo restando il riconoscimento all’importanza sociale del lavoro svolto da questi soggetti, la CNA di Avezzano dichiara con forza la propria contrarietà ad una eventuale decisione in tal senso in quantoì significherebbe porre fine alla speranza di tanti che il centro possa assolvere ad un ruolo e ad una funzione economica di vitale importanza per il Sistema delle imprese della Marsica: artigiani, industriali, agricoltori, commercianti. E’ difficile accettare ma anche immaginare che la classe dirigente di questo territorio - politici, amministratori, autorità che a vario titolo possono essere potenziali decisori sul compimento di questa scelta - possano arrendevolmente rassegnarsi a cantare il de profundis ad un progetto sul quale nutrivamo tutti tante speranze di sostegno e di rinascita economica.

Noi non la pensiamo così! Noi, dirigenti della CNA di Avezzano, pensiamo che sia ancora possibile intervenire per recuperare le opportunità d’interesse collettivo che il completamento ed il funzionamento del Centro Smistamento Merci possa ancora rappresentare per la nostra comunità. Inutile ricordare le ripetute inaugurazioni effettuate, gli stanziamenti economici e i soldi spesi. Non serve, secondo il nostro avviso, evidenziare elementi di polemica spicciola finalizzate ad individuare responsabilità che servirebbero solo ad alimentare contrasti e non facilitare il dialogo e la discussione attorno ad un tema, e per una decisione importantissima che,invece, ha bisogno dell’attenzione, della sensibilità, della convergenza di tutte le parti in causa: istituzioni, enti pubblici e privati, imprenditori. Non possiamo privare i cittadini e le imprese della Marsica - dopo la spoliazione di tante strutture, funzioni, servizi di fondamentale importanza per le opportunità di investimento e di crescita ma anche, purtroppo di esigenze di vita quotidiana - anche di una straordinaria opportunità funzionale alla crescita dell’imprenditorialità e dell’occupazione. Agli amministratori locali, quindi, chiediamo almeno di effettuare un tentativo di coinvolgimento di soggetti che potrebbero aiutare a prendere una decisione diversa da quella ipotizzata. Chiediamo di convocare un incontro con tutti quei soggetti pubblici e privati presenti nella Marsica interessati al completamento del progetto e verificare se sia possibile con la loro collaborazione di idee, ma anche economica e funzionale, far sì che si possa portare a compimento un’iniziativa che sarebbe strategicamente importante per le nostre imprese e per l’economia

non solo marsicana, ma anche abruzzese. 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.