BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
AL VIA LE CANDIDATURE PER LA 2^ EDIZIONE DI - UNA VOCE PER SAN MARINO-: Redazione- Media Evolution srl è lieta di annunciare, in collaborazione con la Segreteria di Stato per il Turismo, Poste, Cooperazione ed Expo della Repubblica di San Marino, e con San Marino RTV, la Radiotelevisione della Repubblica di San Marino, l'apertura DAL 1° OTTOBRE AL VIA LA NUOVA STAGIONE DI TEATRO RAGAZZI AL TEATRO VERDE DI ROMA: Redazione- Il Teatro Verde di Roma riapre le sue porte al pubblico sabato 1° ottobre con lo spettacolo “Il Gatto con gli Stivali” di Roberto Marafante e la regia di Emanuela La Torre che inaugura la nuova stagione della Rassegna I NUOVI APPUNTAMENTI DELL'ESTATE ROMANA 2022 | DAL 28 SETTEMBRE AL 4 OTTOBRE: Redazione- In partenza una nuova settimana di interessanti appuntamenti di Roma Culture. Tutte le informazioni e gli aggiornamenti sulle iniziative offerte dalle istituzioni culturali cittadine e dalle associazioni vincitrici dell’avviso pubblico triennale Estate Romana 2020-2021-2022 e dell’avviso pubblico annuale Estate CON LA RASSEGNA -NUOVE VARIANTI- IL 2 OTTOBRE PRENDE IL VIA LA STAGIONE AUTUNNALE DEL TEATRO VILLA PAMPHILJ DI: Redazione- Dalla Commedia dell'Arte alla formazione per gli studenti, dalla scuola di teatro per ragazzi al laboratorio sul Clown Teatrale, dalla musica alla prosa, questi tutti gli appuntamenti della nuova stagione del Teatro Villa Pamphilj di Roma, spazio appartenente alla ZAR | VENERE: Redazione- Dal 30 settembre 2022 sarà disponibile in rotazione radiofonica e su tutte le piattaforme di streaming “Venere” (LaPOP), il nuovo singolo di ZAR, che anticipa il suo primo album.“Venere” è un brano che si presenta come una ballad orchestrale, AL VIA LA 13ᵃ EDIZIONE DEL FESTIVAL DELLA LETTERATURA DI VIAGGIO: Redazione- Torna a Roma dal 29 settembre al 2 ottobre il Festival della Letteratura di Viaggio, come sempre dedicato al racconto del mondo, vicino e lontano, attraverso diverse forme di narrazione di luoghi e culture: dalla geografia all’antropologia, dalla filosofia A VILLA CA' ZENOBIO CELEBRAZIONE DELLA XXI EDIZIONE DELLA GIORNTA EUROPEA DELLE FONDAZIONI: Redazione- Anche quest’anno la Fondazione Cassamarca aderisce alla “Giornata Europea delle Fondazioni”, che viene a coincidere on la 21^ edizione di “Invito a Palazzo”. Per celebrare le due ricorrenze sono state organizzate una serie di iniziative, che saranno ospitate a Villa CONCLUSI CON SUCCESSO A MENTONE, IN FRANCIA, GLI EVENTI DI ALTER ITALIA: Italia Eterna, 16-17-18 Settembre, tre giorni di riflessione sull’italianità nel mondo Redazione- Si è conclusa con grande successo a Mentone, splendida città francese sulla Costa Azzurra, la manifestazione “Italia Eterna”, promossa e organizzata da Alter Italia dell’imprenditore Mauro Marabini, che da STEFANIA DI PADOVA ELETTA, FINA | GRANDE SODDISFAZIONE: Redazione- “La notizia ufficiale che apprendiamo dal Ministero dell’Interno è quella dell’elezione di Stefania Di Padova alla Camera dei Deputati. La nostra soddisfazione è grande, per tutto quello che questa elezione significa. Ci abbiamo creduto e investito le energie di DONNA DI MARANO EQUO PARTORISCE DUE GEMELLI IN AMBULANZA SULL’A24: Redazione- Nella notte di domenica 25 settembre, lungo la corsia di emergenza dell’autostrada in un’ambulanza, nascono due gemelli: sono settimini, un maschio e una femmina, e sono in buone condizioni. Ora sono sani e salvi al reparto di Neonatologia del

MIGRANTI, FINISCE CON UNA MESSA E CON UN RINGRAZIAMENTO A PAPA BERGOGLIO IL- DIGIUNO A STAFFETTA- ANTI-SALVINI

Padre Alex Zanotelli Padre Alex Zanotelli

Redazione-Un "grazie" al Papa per le parole profetiche sui migranti. Padre Zanotelli celebra la fine del "digiuno a staffetta" rivolgendosi a Bergoglio. La Messa organizzata per il termine dell'iniziativa si è svolta nelle Grotte Vaticane. La Santa Sede potrebbe quindi aver deciso di dare sostegno alle rimostranze dei preti di stradaIl "digiuno a staffetta" è terminato. Ora è tempo di ringraziare il Papa per quanto messo in campo a favore dei migranti.Padre Alex Zanotelli, nel corso della mattinata di oggi, ha celebrato una messa a conclusione dell'iniziativa svoltasi tra piazza San Pietro e Montecitorio, la stessa manifestazione che ha portato preti di strada, missionari, suore e laici in piazza per dieci giorni.

Il tutto lanciato in sfida al ministro dell'Interno Matteo Salvini. Il leader leghista è finito al centro della contestazione simbolica degli ecclesiastici per via delle politiche promosse in quest'ultimo periodo dal Viminale. Il sacerdote missionario, oggi, ha esordito utilizzando parole elogiative e dirette tanto al pontefice argentino quanto alla Cei: "Grazie a Papa Francesco - ha scandito Zanotelli - per le sue profetiche parole sui migranti, in particolare a Lampedusa e a Lesbo. E alla Cei - ha aggiunto - che ha emanato una nota breve ma molto efficace, dicendo che 'come vescovi ci sentiamo responsabili e avvertiamo che la via per salvare la nostra stessa umanità passa dalla difesa di ogni vita, a partire da quelle di chi fugge da guerre, miseria e cambiamenti climaticì".

Un gruppo di cattolici, pochi giorni fa, aveva inoltrato una missiva alla Conferenza episcopale italiana chiedendo di prendere una posizione definitiva rispetto al 'dilagare della xenofobia' nel belpaese. Appello che i vescovi pare abbiano deciso di raccogliere diramando una nota in cui viene ribadito un secco "no" al clima di "paura e rifiuto". Il vescovo di Ventimiglia, invece, si è distinto durante la giornata di ieri, affermando che "i migranti vanno aiutati anche a casa loro". Un dibattito animato, quello sulla gestione dei fenomeni migratori, che sta coinvolgendo prelati, presuli e, appunto, "preti di strada". "Non possiamo accettare - ha tuonato Zanotelli nel corso dell'omelia - la globalizzazione dell'indifferenza. Non è accettabile che un miliardo di persone su sette consumino il 90 per cento delle risorse". Nel corso della 'predica', Zanotelli ha citato anche il vescovo Nogaro, quello che si era reso disponibile a convertire le chiese in moschee nel caso questo provvedimento fosse servito a salvare delle vite.Poi la precisazione sulla staffetta: "Il digiuno - ha specificato - è stata la nostra maniera di reagire davanti alle ingiustizie fatte ai poveri". La celebrazione in questione si è tenuta nelle Grotte Vaticane. La Santa Sede, insomma, potrebbe aver optato per dare sostegno

a Zanotelli e a quanti hanno deciso di digiunare in questi dieci giorni.

Fonte:ilgiornale.it

Ultima modifica ilGiovedì, 02 Agosto 2018 21:12

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.