BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
L'INFERNO E' SCESO IN ABRUZZO BRUCIA MEZZA REGIONE: Una giornata per la nostra regione da dimeticare, afferrata da ogni dove da incendi, sfollamenti e tanta paura.  La Costa dei Trabocchi è sotto l’attacco del fuoco, completamente bruciata la pinetina di Vallevò storico polmone verde sul mare che sovrasta l’omonimo CARSOLI - DOPO GIORNI SENZA POSITIVI TORNA UNA SEGNALAZIONE DI POSITIVITA': L'ASL ha comunicato al Sindaco elia Nazzarro, la positività di un cittadino Crseolano, si tratta di una persona non vaccinata, che in qesto moment si trova in isolamento fiduciario presso la propria abitazione.  CARSOLI- GRANDE SUCCESSO PER IL PRIMO RADUNO REGIONALE VESPA:  Una domenica all'insegna della Vespa, quella appena trascorsa a Carsoli, e tutto grazie al VESPA CLUB CARSOLI, e al suo presidente Fulvio De Santis. Una splendita manifestazione, ce ha portato nel borgo di Carsoli tantissime Vespa, recenti e datate, ma INCENDI, PD| PREOCCUPAZIONE, IMPEGNO MASSIMO E COESIONE NECESSARIA: Redazione- “Il Partito Democratico regionale esprime sconcerto e preoccupazione per la gravità dell’emergenza che stanno affrontando diversi territori, a cominciare dalla città di Pescara, a causa degli incendi che si sono sviluppati nella giornata di oggi”: lo dichiarano Michele Fina ARICCIA| FANTASTICHE VISIONI: Redazione- Palazzo Chigi di Ariccia (RM) ospita fino al 13 agosto Fantastiche Visioni, un’occasione per rivivere le bellezze architettoniche seicentesche, che incontrano quelle letterarie dell’Italia rinascimentale, la musica popolare e un ironico salto negli Anni Ottanta. Tutto questo attraverso un SOLIDARIETA' AL PROF. GRAVELLI, CAVALIERE AL MERITO DELLA REPUBBLICA: Redazione- “E' paradossale che da Galileo a Semmelweis la storia delle inutili repressioni del pensiero scientifico non abbia insegnato la prudenza alle autorita' decisionali” "Siamo pertanto completamente solidali con il il Prof. Garavelli, minacciato di provedimenti disciplinari per aver osato esprimere, pur in NELLA CHIESA DI SAN GIOVANNI AD AVEZZANO LE SPOGLIE MORTALI DELLA SERVA DI DIO MADRE MARIA TERESA CUCCHIARI: Redazione- Si è tenutai, 31 luglio, alle 10.30, nella chiesa di San Giovanni ad Avezzano, la solenne Celebrazione Eucaristica, presieduta dal Monsignor Pietro Santoro, dedicata alla Serva di Dio Madre Teresa Cucchiari, fondatrice, nel 1762, dell'istituto religioso femminile delle Suore NASCE SPAZIO TEVERE POINT: Redazione-  il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti ha inaugurato il Centro di Sosta Tevere Point, uno spazio gestito da Under35 volto ad agevolare la fruizione della Valle del Tevere e a consolidare il percorso ciclopedonale tra la Riserva Regionale TIQ | TEATRO IN QUOTA 2021 IL LINGUAGGIO PRESENTE (10 - 23 AGOSTO 2021): Redazione- Linguaggio: In senso ampio, la capacità e la facoltà, peculiare degli esseri umani, di comunicare pensieri, esprimere sentimenti, e in genere di informare altri esseri sulla propria realtà interiore o sulla realtà esterna, per mezzo di un sistema di MANTOVANELLI | PITTORE E SCENOGRAFO VENETO A L’AQUILA (1951-1981): Redazione- Neanche i tanti rinvii provocati dal Covid-19 sono riusciti a spegnere gli entusiasmi e a frenare le iniziative della One Gallery, che giovedì 5 agosto alle ore 17:30 riapre le sue porte a L’Aquila - Via Roma 67 con

INPS,RIFORMA PENSIONI,:LA RICETTA BOERI IN CINQUE PUNTI

In evidenza INPS,RIFORMA PENSIONI,:LA RICETTA BOERI IN CINQUE PUNTI

Redazione-Sono 5 i pilastri di riforma del nostro Welfare che propone il presidente dell’Inps nella sua relazione annuale, presentata alla Camera alla presenza del Capo dello Stato Mattarella e del ministro del Lavoro Poletti. L’obiettivo, ha spiegato Boeri, "non è quello di fare cassa ma rendere nel complesso il sistema più equo". Ecco nelle slides i 5 punti della sua proposta, dal reddito minimo per gli over 55 all'armonizzazione dei trattamenti.

1. REDDITO MINIMO GARANTITO

Il primo punto della bozza è quello che Boeri definisce il "primo passo verso l'introduzione di quel reddito minimo garantito che oggi manca al nostro paese": una rete di protezione sociale valida dai 55 anni in su dettata dalle difficoltà degli over 55 nel trovare un impiego alternativo (ci riesce solo un disoccupato su 10) e dall'innalzamento del livello di povertà, pressochè triplicato nel giro di sei anni. L'obiettivo è separare assistenza e previdenza nei conti previdenziali: l'assistenza deve essere "finanziata dalla fiscalità generale", mentre la previdenza deve intendersi come "prestazione assicurativa, che prevede trasferimenti tra generazioni diverse, e che garantisce diritti proporzionati ai contributi versati".

2. UNIFICAZIONE SENZA ONERI

La seconda proposta presente nella bozza è quella di unificare la pensione tra regimi diversi, inclusa la gestione separata, senza oneri aggiuntivi. Scomparirebbero così le ricongiunzioni onerose che - parole di Boeri - hanno "penalizzato i lavoratori più mobili e quelli con vincoli di liquidità". I benefici previsti sono due.

- rimediare a una forma di iniquità che ha colpito alcune categorie di lavoratori: ad esempio quelli che - dice Boeri - "magari avevano la sfortuna di avere contribuito 'un giorno di troppo' per poter beneficiare del regime di cumulo delle prestazioni".

- promuovere più efficienza nell'allocazione del capitale umano: le ricongiunzioni onerose si sono scaricate spesso sui lavoratori più mobili, quelli che hanno cambiato impiego per far fruttare il proprio talento.

3. ARMONIZZAZIONE DEL SISTEMA

Il terzo punto della bozza di Boeri colpirebbe all'origine le "forti asimmetrie" nei trattamenti previdenziali di diverse categorie di pensionati. Squilibri che non si basano su diversi livelli contributivi (ossia quanto ha versato un certo pensionato) ma su tassi di rendimento garantiti ai contributi versati da alcune coorti e categorie specifiche di lavoratori. Boeri parla esplicitamente di "trattamenti di favore" che hanno "gravato pesantemente sul bilancio" dell'Inps. Portando, fra gli altri, l'esempio dei vitalizi ai parlamentari.

4. FLESSIBILITA' SOSTENIBILE

È il principio di una uscita elastica dal mondo del lavoro. Il montante cumulato nel corso della vita lavorativa può essere spalmato in pagamenti mensili in rapporto ad età e aspettativa di vita ("speranza di vita residua"). I contribuenti che vanno in pensione prima dovrebbero, così, spalmare la cifra su molte più mensilità di chi va pensione dopo: ogni anno in meno corrisponde a una riduzione del pagamento mensile, tenendo conto di macro-fattori come demografia e andamento del sistema economico. Sul modello del DDL Damiano attualmente al vaglio parlamentare.

5. CONTRIBUTI AGGIUNTIVI

Infine Boeri ha toccato il tasto dolente del finanziamento della previdenza. Il rapporto tra contribuenti e pensionati viaggiava, solo nel 2014, su una proporzione di 130 iscritti su 100 pensioni pagate. Boeri propone di "fare di necessità virtù", permettendo anche ai pensionati di contribuire al finanziamento della previdenza di chi non si è del tutto ritirato dalla vita attiva. Nel dettaglio della proposta, si parla di "offrire nuove opportunità di versare e farsi versare contributi, che poi diventeranno un supplemento alla pensione, per chi sta già percependo un trattamento previdenziale", con l'aggiunta di "contributi aggiuntivi da parte dell'azienda ai propri lavoratori".

 

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.