BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
SALVATORE PAPPACENA: LO STILISTA CHE RACCONTA STORIE D'AMORE ATTRAVERSO I SUOI ABITI: Redazione- Domenica 17 novembre, alle ore 19, lo stilista Salvatore Pappacena ha presentato presso il complesso Zeno (ubicato in via Trentola, 2 – Ercolano) la sua terza collezione. Il suo atelier, ubicato a Caserta (precisamente a Santa Maria Capua Vetere), è da più CALABRIA TERRA DI CAPOLAVORI: DAL MEDIOEVO AL NOVECENTO: Redazione- Venerdì 22 novembre 2019, alle ore 17.00, a Vibo Valentia, presso il Museo Archeologico Nazionale “Vito Capialbi” di Vibo Valentia, nell’accattivante location del Castello Normanno Svevo, verrà presentato il volume di Mario Vicino dal titolo Calabria terra di capolavori. ROMA, AI MERCATI DI TRAIANO: LIVE MUSEUM, LIVE CHANGE: Redazione- Venerdì 22 novembre i Mercati di Traiano, con Live Museum Live Change, continuano ad aprire le porte al futuro e a dialogare con il contemporaneo con la presentazione di una “chiamata alle arti” rivolta ad artisti singoli o riuniti DIPINTI DI CARSOLI PROTAGONISTI DI UN CAPITOLO DEL LIBRO - INCLUSIONI CULTURALI-: Redazione- Alcuni dipinti, olio su tela, conservati presso la chiesa di Santa Vittoria a Carsoli sono protagonisti, accanto alle decorazioni romane di Palazzo Colonna ai SS. Apostoli, del capitolo 5 del volume Inclusioni culturali. Arte e architettura italiana in dialogo AMEDEO ESPOSITO, DECANO DEI GIORNALISTI D’ABRUZZO, CI HA LASCIATO: Tra le migliori penne, ha lavorato per l’Ansa, Avvenire, Sole 24 Ore e Messaggero   Redazione- Grande emozione ha destato in Abruzzo e nella città capoluogo l’inattesa scomparsa di Amedeo Esposito, decano dei giornalisti abruzzesi. Nato a L’Aquila il 15 marzo 1932, IL GOVERNATORE D'ABRUZZO MARSILIO: -LA SUGAR E LA PLASTIC TAX METTEREBBERO IN GINOCCHIO LA COCA COLA DI ORICOLA. IL GOVERNO: Redazione- “Auspico fortemente che Governo e Parlamento valutino gli effetti devastanti che possono genere per il mondo imprenditoriale Sugar e Plastic Tax, misure che non hanno concrete finalità ambientali e che penalizzano indiscriminatamente le aziende senza dar loro il tempo IL GRANDE JAZZ CON UNICEF NEL 30° ANNIVERSARIO DELLA CONVENZIONE PER I DIRITTI DEI BAMBINI E DEI RAGAZZI: Redazione- Sarà una festa sulle note del grande Jazz quella che mercoledì, 20 novembre, alle ore 21.00, nel teatro dei Marsi ad Avezzano, celebrerà il 30° anniversario della Convenzione ONU sui diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza - Convention on the Rigths CON IL PASSAGGIO DEL MARTELLETTO CAMBIO DI PRESIDENZA AL SOROPTIMIST CLUB DELL'AQUILA: Redazione- Ieri sera 13 novembre, presso il ristorante lo Scalco, si è svolta la cerimonia del “passaggio del martelletto” con l’investitura a nuova presidente del Soroptimist Club L’Aquila di Francesca Pompa, imprenditrice aquilana nel campo della comunicazione, editoria e formazione. ABOLIZIONE DEL REATO DI CLANDESTINITA' E LEGALIZZAZIONE PER 500MILA IRREGOLARI: ECCO LA LEGGE -VOLUTA- DA GEORGE SOROS: Redazione- 258.941,63 euro: è l'ammontare del contributo dell'Open Society Foundations, la rete filantropica fondata dal finanziere George Soros, a sostegno della proposta di legge di iniziativa popolare lanciata dai Radicali e chiamata Ero Straniero - l'umanità che fa bene.Scopo della ILLUSTRI PREMIATI ALLA XXXVIII EDIZIONE DEL PREMIO EUROPEO CAPO CIRCEO E OSPITE D’ONORE RINO BARILLARI: Redazione- Si è svolta giovedì 7 novembre la cerimonia di premiazione dell’elitario Premio Europeo Capo Circeo, conferito a personalità che si sono distinte con elevato prestigio nei diversi campi delle attività culturali e artistiche, diplomatiche e delle relazioni internazionali, imprenditoriali, del

CARSOLI, DOMENICO D'ANTONIO SULLA VICENDA DI MONTESABINESE: -A TELECAMERE SPENTE LO SHOW CONTINUA-

La Iena a Montesabinese La Iena a Montesabinese

Redazione-Dal Consigliere Comunale Domenico D'Antonio del gruppo di opposizione "Futuro Certo", riceviamo e integralmente pubblichiamo il seguente comunicato:<<Ultimamente Carsoli sembra diventata un palcoscenico dove gli amministratori, in particolar modo il sindaco, credono di essere degli attori che recitano una parte, allontanandosi sempre più dalla realtà e immedesimandosi in ruoli non consoni, fingendo spudoratamente e confondendo la realtà con la rappresentazione della stessa.Si è disponibili a calarsi in qualsiasi personaggio pur di soddisfare il proprio ego ed appagare la propria smania di protagonismo.I fatti di Montesabinese, riportati e stravolti dal servizio delle Iene (in questo caso dimostratesi agnellini e pure poco equilibrati), sono uno dei tanti capitoli di questo iperattivismo mediatico e di ricerca di visibilità.Per riportare nei giusti termini la questione occorre far riferimento alla normativa in materia di polizia locale e, precisamente, alla legge n. 65 del 1986, all’art. 9, che pone la polizia municipale alle “dipendenze dirette del sindaco che impartisce ordini e direttive al Comandante” ed alla legge Regione Abruzzo 20 novembre 2013, n. 42. In ottemperanza di quest’ultima la deliberazione di Giunta Regionale n. 85 del 01 febbraio 2019 ha approvato i modelli operativi e organizzativi delle polizie locali operanti nella Regione Abruzzo e nell’allegato “A”, sotto riportato, ha delineato la collocazione che “deve necessariamente assumere locale la struttura della polizia locale nell’ambito dell’organigramma generale”.

Tabella

Che significa ciò?

Se c’è una strada dissestata ed impraticabile con chi ce la prendiamo? Certamente con l’assessore ai lavori pubblici.

 

Qualora, quindi, ci fosse stata una carenza ed un mancato intervento della polizia municipale nella situazione di Montesabinese chi dovrebbe essere il diretto responsabile? Certamente il sindaco, che avrebbe dovuto fare mea culpa e non fare l’ingenua e sbalordita santarellina che, ignara di tutto, si ergeva a paladino della giustizia per dare l’immagine della persona ligia al dovere e rispettosa delle regole.Come si può mentire così spudoratamente, cercando di scaricare qualsiasi eventuale responsabilità, sulla sua polizia municipale e fingendo di non essere a conoscenza della situazione che, al contrario, era stata più volte segnalata, come chiaramente emerso?E per quale motivo non era mai intervenuta precedentemente, anche richiedendo l’installazione di segnali di divieto di sosta, beandosi, invece, della possibilità di essere sotto i riflettori ed infischiandosene di mettere alla berlina la struttura da lei coordinata e diretta con richieste inopportune e con comportamenti sopraffattori, quasi al limite del mobbing?I meriti sono di sua esclusiva appartenenza, eventuali errori o colpe sono sempre da attribuirsi ad altri. Mi viene in mente il famoso aneddoto dell’avvocato e del cliente: qui ....., qui.....!!!E che credibilità può avere un sindaco che richiede interventi esclusivamente sulla base di pressioni mediatiche infischiandosene della legittimità e correttezza o meno di tali comportamenti, dimostrando anche di non conoscere il funzionamento di alcuni meccanismi operativi?Andando oltre l’aspetto assurdo delle telecamere, di cui si sta occupando la Procura della Repubblica, a noi non interessa di come il sindaco intenda occupare il suo tempo, ma di come si possa permettere che 2 dipendenti comunali occupino 4 ore del loro tempo lavorativo, pagato dai cittadini, per la problematica di una macchina, forse, non regolarmente parcheggiata.Dimostrazione di scarsissimo senso di responsabilità ed efficienza della macchina amministrativa.Veramente assurdo.Continuo a ribadire, come fatto nell’ultimo mio articolo, che il vero problema sta diventando non più il raggiungimento o meno degli obiettivi ma il perpetuarsi di comportamenti assurdi ed ingiustificabili con un Paese che assiste, giorno dopo giorno, ad una limitazione della sua espressione democratica ed al consolidarsi di una oligarchia che pensa di poter gestire il potere in spregio a qualsiasi più elementare regola democratica.


Certamente non permetteremo un simile decadimento dei valori democratici>>.

 

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.