BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down
Attenzione
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 1403
  • Joomla\CMS\Filesystem\Folder::create: Path not in open_basedir paths

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
L'AQUILA - L'AQUILA 1927 FEMMINILE SI RITIRA DAL CAMPIONATO DI SERIE C FEMMINILE: L'Aquila 1927 femminile non scenderà più in campo almeno fino al termine della stagione di serie C.Lo si apprende da una comunicazione ufficiale della società riportata anche sui propri canali social. "Nel sottolineare che i propri impegni sono stati onorati sotto GIULIANOVA - TRAGEDIA,FRATELLO E SORELLA MUOIONO LO STESSO GIORNO IN CIRCOSTANZE DIVERSE: Una tragedia che ha sconvolto un intero paese, quello di Giulianova. Un noto commerciante della zona, di 67 anni, si è tolto la vita all'interno della propria vettura in circostanze drammatiche. Subito dopo, una nipote appresa la notizia, ha cercato COCULLO - IL RITO DEI SERPARI, AL VIA L'ITER PER LA CANDITATURA UNESCO: Redazione-  Riprende con nuovo impulso l'iter per la candidatura a patrimonio immateriale Unesco della festa di san Domenico abate di Cocullo, più conosciuta come "Rito dei Serpari", ritenuta non solo una vetrina per il piccolo borgo, ma anche per gli PROFUMI D'ABRUZZO - POMODORO PERA D'ABRUZZO VARIETA' ANTICA E PREZIOSA: Redazione-  Il pomodoro pera abruzzese ha sostenuto l’economia della regione per secoli. Ma negli anni ’70, con l’arrivo del pomodoro ibrido industriale, più resistente e facile da coltivare, questa varietà stava andando perduta. Grazie al progetto di recupero della Regione ABRUZZO IN TAVOLA - LA PIZZA SCIMA ANTICA RICETTA DEL 600: Redazione-  La storia della pizza scema parte da lontano. Nella ricetta si fondono le influenze della panificazione romana e la tradizione gastronomica giudaica. A partire dalla fine del 1600 infatti, in seguito a un terribile maremoto che decimò le popolazioni COSENZA - GRANDE EVENTO DI PIZZICA SALENTINA A LATTARICO: Redazione-  Grande evento di Pizzica Salentina a Lattarico, in provincia di Cosenza. LA SCUOLA DELLE NOSTRE TRADIZIONI di Valentina Donato e Fortunato Stillittano, presenta Stage di Pizzica Salentina con i maestri STEFANO CAMPAGNA ( BALLERINO della notte della Taranta ) PARCO NAZIONALE D'ABRUZZO - I CUCCIOLI DELL'ORSA AMARENA SONO DUE MASCHI E SONO USCITI DAL LETARGO: Redazione-  Sono usciti allo scoperto, dopo il periodo del letargo e stanno bene i due orsi figli di Amarena, uccisa a fucilate il 31 agosto scorso a San Benedetto dei Marsi, a pochi passi dai due cuccioli di pochi mesi SCURCOLA MARSICANA - LA SCOSSA DI TERREMOTO IN SERATA BEN DISTINTA SUL TERRITORIO: La scossa di terremoto alle 22.11 a 4 km di profondità, con 3.1 di magnitudo, è stata ben distinta dalla popolazione, ma anche nel territorio di Tagliacozzo, Carsoli ed addirittura ad Agosta in provincia di Roma. Una scosssa ben distinta, SCURCOLA MARSICANA - TRE LE SCOSSE DI TERREMOTO NELLA GIORNATA: Redazione-  Sono tre le scosse di terremoto avvertite nella giornata di oggi a Scurcola Marsicana. La prima scossa è stata registrata alle 11.56 a 5 km di profondità, con 1.3 di magnitudo. In serata due scosse, una ben distinta dalla PIANA DEL CAVALIERE - DOPO I LIMITI DI VELOCITA' VOLUTI DALL'ANAS SULLA SS83 MARSICANA, QUANDO ARRIVERA' L'ORDINANZA PER LA TIBURTINA: L'Anas nella giornata di oggi a emesso l'ordinanza 55/2024/AQ per ridurre il limite di velocita' a 50 km/h e divieto assoluto di sorpasso, su gran poarte della SS 83 Marsicana, per le continue scorribande dei centauri nel fine settimana. Il

DISSERVIZI SCUOLABUS A CARSOLI, GLI AUTISTI E ASSISTENTI REPLICANO AI GENITORI:"FATTI NON RISPONDENTI A QUANTO ACCADUTO"

Carsoli-Rispetto al fatto da noi riportato dal titolo: Disservizi allo scuolabus di Carsoli, la vibrata protesta dei genitori: “nostra figlia è rimasta sola”  per il quale è stata pubblicata lettera di protesta dei citati genitori, replicano in un comunicato a firma degli autisti ed assistenti Scuolabus del Comune di Carsoli, che in una nota inviata per il tramite del Protocollo generale dell’Ente al Sindaco di Carsoli, al Responsabile dei Servizi generali ed alla nostra redazione evidenziano testualmente quanto segue:

In riferimento a quanto accaduto in data 23 ottobre si riporta di seguito: La bambina G. il giorno 23 ottobre alle ore 13.20 saliva regolarmente sullo scuolabus Linea 4 nella sezione distaccata delle scuole elementari di via Mazzini, classi seconde. Arrivati dinanzi alla scuola primaria, dove gli alunni delle classi seconde scendono dallo scuolabus linea 4 per essere smistati sui vari scuolabus di appartenenza, la bambina G. nonostante il sollecito dell’assistente della Linea 2 rivolto a tutti i bambini di Poggio Cinolfo e a quelli di Carsoli di sua appartenenza, tardava a scendere. L’autista della linea 4 facendo un riscontro sugli alunni da lui trasportati notava che la bambina G. era ancora sullo scuolabus e aiutandola la faceva scendere e la indirizzava verso lo scuolabus  linea 2. Lo stesso autista non potendosi allontanare dal suo scuolabus, poichè aveva già a bordo i bambini della materna che necessitano di assistenza, continuava a seguire la bambina con lo sguardo mentre la stessa si riavvicinava lentamente al gruppo dei bambini Linea 2 che nel frattempo stavano salendo sullo scuolabus. In concomitanza con l’uscita di tutte le classi, la bambina non riusciva a raggiungere il gruppo prima della partenza dello scuolabus, e l’autista e l’assistente non hanno ptouto accorgersi prontamente della sua assenza poichè l’alunna non aveva usufruito del servizio scuolabus nella mattina del 23 ottobre con partenza da Poggio Cinolfo (usufruisce infatti del servizio in maniera sporadica). Nel frattempo l’autista della Linea 4 aveva continuato a seguire la bambina con lo sguardo e accorgendosi dell’accaduto, insieme a 2 mamme, si era recato di corsa dalla stessa per rassicurarla. Lo scuolabus linea 2,  che quotidianamente fa inversione di marcia alla rotonda di Piazza della Libertà (davanti cartolibreria Origami) nel frattempo tornava indietro in direzione scuola primaria e l’autista della linea 4 con in braccio la bambina,  attraversava e faceva salire la stessa sullo scuolabus dinanzi al bar Lux. Episodi del genere non dovrebbero assolutamente accadere e le lacrime di spavento di G. ci hanno rattristato….siamo consapevoli però che questo spiacevole evento è stato gestito da parte nostra con la massima responsabilità, diligenza e prontezza e che nessuna bambina è stata mai abbandonata. Riteniamo altresì che l’informazione debba essere sempre data in maniera corretta e rispondente a verità. Noi sottoscritti autisti e assistenti scuolabus ci sentiamo in dovere di replicare alla lettera pubblicata dalla vostra spettabile redazione poichè riporta fatti e circostanze non rispondenti a quanto realmente accaduto. A tal fine vi chiediamo di pubblicare l’allegata lettera inviata anche al Sindaco e al Responsabile dei Servizi Generali di Carsoli. Gli autisti e le assistenti scuolabus.”

Ultima modifica ilLunedì, 16 Novembre 2015 18:30

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.