BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down
Attenzione
  • JUser: :_load: Unable to load user with ID: 1403

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
SIGLATA LA CONVENZIONE PER IL SUPPORTO ALLA POPOLAZIONE TRA LA CROCE ROSSA E IL COMUNE DI LUCO DEI MARSI: Redazione- É stata siglata nella giornata di giovedì, 9 luglio, la convenzione tra il Comune di Luco dei Marsi e la Croce Rossa Italiana - Comitato di Avezzano, presieduta dalla dottoressa Gabriella Tabacco. Il documento sancisce la cooperazione, nata già A SALERNO PRENDE IL VIA LA KERMESSE CHE UNISCE SPORT, CULTURA E SPETTACOLO: Redazione- La kermesse "GiocaItalia/GiocaSalerno" compie 42 anni. L'iniziativa, organizzata dalla S&M Production torna a Salerno dopo aver girato il mondo per un ventennio, e lo fa in grande stile in quanto il 30, 31 luglio, l'1 e il 2 agosto sui palcoscenici allestiti nelle diverse location TRASACCO- NUOVO ATM POSTAMAT PER L’UFFICIO POSTALE: Redazione-  È operativo da oggi, venerdì 10 luglio, il nuovo ATM Postamat dell’ufficio postale di Trasacco. Poste Italiane ha infatti installato nella sede di piazza Mazzini uno sportello nuova generazione, caratterizzato da un monitor digitale ad elevata luminosità e dispensatore PD DI PESCARA- GRANDI EVENTI: Redazione- Siamo addolorati e profondamente colpiti della notizia e dai gravi fatti che vengono contestati nell’operazione “Grandi eventi”. Auspichiamo che possano essere chiariti gli addebiti ed apprezziamo che i coinvolti ci abbiano tempestivamente comunicato la loro sospensione dal Pd, a L'AQUILA- GOFFREDO PALMERINI PRESENTA LA SUA ULTIMA OPERA -ITALIA ANTE COVID-: Redazione- Sarà presentato a L’Aquila sabato 18 luglio, alle ore 18, “Italia ante Covid” (One Group Edizioni), il nuovo libro di Goffredo Palmerini, all’esterno della Libreria Maccarrone in Piazza Duomo. Una soluzione singolare rispetto a tutti gli altri eventi che IL 5G E L’OMBRA DEL GRANDE FRATELLO CINESE: Redazione- Chiediamo oggi al nostro esperto di Intelligence una Sua valutazione sulla tanto discussa futura rete 5G. Considera davvero una storica e indispensabile innovazione tecnologica Sig. Macri’ quella della rete 5G? E quali minacce si possono nascondere dietro a questa NINO MANCUSO- UNA STORIA IN MUSICA: Redazione- Pubblicato da Edizioni Ex Libris il nuovo libro di Nino Mancuso, compositore, concertista e direttore, diplomatosi presso il Conservatorio di Musica di Palermo in Musica Corale e direzione di Coro.“Una storia in musica” traccia il denso percorso della vita DUE MILIONI DI ITALIANI ANCORA SENZA CASSA INTEGRAZIONE, MA IL GOVERNO PENSA AD ELARGIRE SOLDI PER I MIGRANTI: Redazione-  L’estate è ormai entrata nel vivo e le calde temperature unite al fenomeno immigrazione, ne danno chiara testimonianza. In tutti è chiaro il desiderio di mettere alle spalle il pesante periodo caratterizzato dal lockdown.Nonostante la voglia di andare avanti è 28 NUOVI POSITIVI AL COVID-19 NEL LAZIO- 18 DAL BANGLADESH: Redazione- Coronavirus, i dati del Lazio comunicati dall'assessorato alla Sanità della Regione sulla pagina Facebook dedicata, e dall'assessore Alessio D'Amato in conferenza stampa. I nuovi positivi registrati nel Lazio nelle ultime 24 ore sono 28, di cui 22 di importazione (il SPAVENTOSO INCIDENTE AUTOSTRADALE SULL’A25 TRA I CASELLI DI PESCINA E COCULLO: FERITI IN GRAVI CONDIZIONI: Redazione- Grave incidente stradale, alle 19, sull'A25, Roma-Pescara, all'altezza di Pescina, in direzione Cocullo, nel territorio della provincia dell'Aquila. Si sono scontrate tre auto, che erano dirette verso Cocullo. Ci sono tre feriti. Il traffico è bloccato. Sul posto il

AGGRESSIONE A CARSOLI, PARLA LA VITTIMA ORLANDO SACCUCCI

AGGRESSIONE A CARSOLI, PARLA LA VITTIMA ORLANDO SACCUCCI Orlando Saccucci

Carsoli–L’aggressione che si è verificata ieri nel parcheggio antistante la Galleria Commerciale Carseoli (Centro Commerciale Carsoli2) , ha suscitato indignazione in tutto il comprensorio zonale. La vittima di questa barbara ed incivile situazione è Orlando Saccucci, 51 anni consigliere comunale di Vallinfreda(Roma) ove risiede con la sua famiglia. Abbiamo voluto approfondire questo episodio sconcertante e che poteva finire anche in tragedia a causa della violenza gratuita che il ciclista ha riversato contro l’uomo. Attualmente sono in corso le indagini sul caso in questione, dopo la denuncia per aggressione presentata dalla vittima. Ma veniamo ai fatti che Orlando ha raccontato in esclusiva per ConfineLive.

Sono le 12.30 di una giornata assolta estiva, Orlando scende da Vallinfreda in quel di Carsoli per accompagnare sua moglie ed una sua parente a fare delle spese. Alla guida di una Fiat Panda 4 porte è sua cugina, egli occupa il posto a fianco della conducente del veicolo, mentre sua moglie è seduta sul sedile posteriore. “Eravamo in giro per delle compere – ci racconta Orlando Saccucci – e dal parcheggio del centro commerciale Galassia, ci siamo immessi con prudenza sulla Strada Principale Tiburtina, procedendo normalmente. Abbiamo quindi percorso qualche metro, per poi indicare la svolta a sinistra verso il parcheggio della Galleria Commerciale Carseoli. Di qui sopraggiungeva a velocità ben sostenuta un ciclista che ha iniziato ad inveire con pesantissime parole apostrofando con insulti la conducente e con gesti inconsulti. Per difendere mia cugina alla guida – prosegue Orlando Saccucci – ho risposto al ciclista dicendogli di vergognarsi a trattare una donna in questo modo, rimanendo sconcertato per quanto stesse accadendo. Di qui poi abbiamo proseguito per la nostra meta, parcheggiando l’auto nell’ampio piazzale del Centro commerciale. Dopo essere sceso dal veicolo, ho subito notato questo ciclista, privo di casco e con capelli brizzolati venire verso di me mostrando tutte le sue piu’ brutte intenzioni. Mentre stavo camminando sono quindi scivolato casualmente imbattendomi in un brecciolino che era a bordo di un muretto divisorio. Ho perso appena l’equilibrio, ma non ho fatto in tempo a rimettermi nello stato eretto, in quanto il ciclista in preda ad un raptus continuava ad insultarmi ed ha iniziato a tirarmi calci sul volto e sulla testa. Mi sono riparato con le braccia per evitare il peggio, non riuscendo a capacitarmi di cosa mi stesse accadendo. In quel mentre sopraggiungeva una auto che sostando sull’area di Servizio della Esso, ha iniziato a chiamare l’uomo per nome  gridando… Fabrizio lascia stare…ma cosa gli stai facendo… e così dopo i ripetuti richiami l’uomo è fuggito riprendendo la bici. Immediatamente sono stato soccorso da una bravissima persona di nome Bruno che lavora presso una fabbrica della zona industriale, e poi dalla titolare dell’edicola che ha avvertito il 118 di Carsoli. Ero confuso e dolorante sentivo un’occhio che mi stava esplodendo per i colpi ricevuti. Subito sono stato trasportato all’Ospedale di Avezzano dove ho ricevuto tutte le cure del caso”.

Nel frattempo il titolare di una attività commerciale situata nei pressi del centro commerciale visti i fatti, ha inseguito il gruppo ciclistico fino ad Arsoli, riuscendo ad intercettare l’auto guida del gruppo, della quale ha poi rilevato il numero di targa consegnato ai Carabinieri. Immediatamente è scattata l’allerta impartita dai Carabinieri di Carsoli che sono intervenuti prontamente sul posto ed hanno coordinato una serie di controlli per identificare il gruppo dei ciclisti, che sono stati poi fermati tutti a Marano Equo e condotti presso la caserma dei Carabinieri di Subiaco ove sono stati tutti interrogati  a lungo. Nessuno di loro ha riferito di conoscere il tale Fabrizio, che nel frattempo se la deve essere data a gambe levate. Si ipotizza sia stato quindi caricato su una auto e riportato alla volta di Latina, luogo di provenienza del gruppo di ciclisti. Ieri sera è stata sporta denuncia querela per aggressione, ed ora sono attualmente in corso le serrate indagini per identitificare l’aggressore. Orlando Saccucci se l’è cavata anche abbastanza bene rispetto al rischio occorsogli. Punti di sutura nella palpebra, un occhio gonfio e bendato, dolori alla testa, e dieci giorni di prognosi. I sanitari dell’Ospedale di Avezzano non hanno poi ritenuto di doverlo ricoverare. Ora sta cercando ricordare bene ogni particolare che può essere utile agli inquirenti per catturare il colpevole e punirlo, si spera, a dovere e a ragion veduta. Saccucci oggi ha ricordato che il suo aggressore aveva un tatutaggio sul braccio, una ragnatela, che purtroppo rimarrà impressa nel brutto ricordo di questa situazione. Attraverso le nostre colonne Orlando vuole anche ringraziare tutti coloro che si sono prodigati, per testimoniare e per i soccorsi prontamente ricevuti a Carsoli.

Noi come redazione ci sentiamo indignati, ed esprimiamo la solidarietà piena ad Orlando Saccucci e alla sua famiglia, esprimiamo altresì il compiacimento per l’atteggiamento di pari solidarietà hanno avuto le persone che si sono trovate in quel momento ad agire e a difendere la moralità e l’umanità. Viviamo in una società malata, che non riesce piu’ a tollerare nulla, e che da una bazzecola di un sorpasso o di un diverbio di natura viaria si può commettere un omicidio o anche esserne vittima. Restiamo increduli di come lo sport, che invece dovrebbe insegnare ben altro sia vissuto con questo nervosismo, che può ricondurre a stati di alterazione non consoni alla normalità della lucidità umana. Confidiamo nelle forze dell’ordine e ci auguriamo di poter dare la notizia con nome, cognome e foto segnaletica del vile aggressore

Lite

Ultima modifica ilVenerdì, 01 Luglio 2016 10:52

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.